Le Ferrari delle batterie. Utilizzate dai fotografi professionisti di tutto il mondo, sono perfette anche per i nostri GPS.Recensione caricabatterie Sanyo con 4 pile Eneloop AAValerio Dutto4.5

Aggiornamento: è finalmente arrivata la generazione più recente delle batterie Eneloop, la 3UTGB. Su Amazon sono disponibili a 18,50€ con il caricabatterie MQN04 oggetto di questa recensione (link).

Sanyo MQN04-E-4-3UTGB Caricabatterie

Prezzo: EUR 18,00

51 recensioni

Chi adopera GPS outdoor sa bene quanto sia importante avere al seguito batterie ricaricabili di alta qualità. Oltre a garantire una ottima autonomia, devono poter resistere anche a temperature rigide e mantenere l’affidabilità in ogni condizione. Ma al contrario di quanto potrebbe sembrare, non tutte le batterie posseggono queste caratteristiche.

Per questo motivo abbiamo deciso di provare il kit composto da 4 batterie ricaricabili Eneloop, considerate “le Ferrari” delle batterie, più un caricabatterie originale Sanyo. L’abbiamo acquistato dall’eccellente Amazon, che lo offre a 17,1 euro (link). Si tratta di un prezzo molto conveniente considerando che le 4 batterie da sole costano già 12 euro (link).

Le Eneloop di Sanyo, prodotte in Giappone, vengono usate dai fotografi professionisti di tutto il mondo, ma sono perfette anche per tutti gli utilizzi quotidiani (mouse e tastiere senza fili, telecomandi, orologi da parete, sveglie, torce, flash fotografici, etc.). E, naturalmente, anche per i nostri GPS.

Le batterie in dotazione con il kit sono le Eneloop di seconda generazione (modello HR 3UTGA), di tipo AA NiMH a bassa auto-scarica (LSD, Low Self Discharge). Ciò significa che anche dopo tre anni senza essere utilizzate conservano il 75% della carica originale, al contrario delle pile normali che già dopo un paio di mesi sono quasi completamente scariche. Sono quindi sempre pronte all’uso, anche immediatamente dopo l’acquisto (a noi sono arrivate con il 99% di carica), un vantaggio non da poco per chi, come capita anche noi, pianifica le uscite all’ultimo minuto.

Le Eneloop hanno inoltre un incredibile vita media di 1500 cicli carica/scarica. In altre parole, sono equivalenti a 1500 batterie alcaline “normali”. Questo aspetto da solo è sufficiente a giustificarne ampiamente il prezzo.

Il caricabatterie incluso (modello MQN04) non si distingue invece per le caratteristiche, ma risulta comunque conveniente visto il prezzo ridotto. Dispone di due canali indipendenti che permettono di ricaricare 2 o 4 batterie di tipo AAA o AA rispettivamente in 8 e 10 ore. È quindi molto lento, ma sotto molti punti di vista questo è un pregio, perché, come vedremo nel seguito dell’articolo, caricabatterie troppo rapidi danneggiano irreparabilmente le batterie. L’MQN04 ha un timer di protezione che interrompe automaticamente la ricarica quando questa è completata. Tuttavia, purtroppo, abbiamo notato che i LED di ricarica rimangono sempre accesi: dobbiamo quindi regolarci ad occhio per capire quando le batterie sono cariche. Altro piccolo difetto è che la rimozione delle pile è difficoltosa perché sono ancorate molto saldamente.

Su Amazon le Eneloop sono disponibili in questi formati:

  • 4 Eneloop AA NiMH seconda generazione a 12,00€ (link).
  • 4 Eneloop AA NiMH terza generazione a 13,00€ (link).
  • 4 Eneloop AA NiMH seconda generazione + caricabatterie MQN04 a 17,50€ (link).
  • 4 Eneloop AA NiMH terza generazione + caricabatterie MQN04 a 18,50€ (link).
  • 8 Eneloop AA NiMH terza generazione a 23,00€ (link).
  • 16 Eneloop AA NiMH terza generazione a 35,49€ (link).

Per chi cerca il massimo, esistono anche le Eneloop XX da 2500 mAh:

  • 4 Eneloop XX AA NiMH a 17,00€ (link).
  • 4 Eneloop XX AA NiMH + caricabatterie rapido MQR06 a 31,99€ (link).

A prezzi inferiori possiamo trovare anche queste altre alternative che abbiamo già provato e che, essendo di buona qualità, ci sentiamo di suggerire:

  • 4 Sony AA NiMH a 8,75€ (link).
  • 8 AmazonBasics AA NiMH a 14,99 (link).
  • 16 AmazonBasics AA NiMH a 22,58€ (link), attualmente il miglior rapporto qualità/prezzo.
  • 6 batterie Apple AA NiMH + ricaricabatterie super compatto (link). (Le batterie Apple, seppure non sia scritto da nessuna parte, sono precisamente le Eneloop descritte in questo articolo rimarchiate.)

Naturalmente tutte le batterie indicate, come le Eneloop, sono a bassa autoscarica.

Sanyo MQN04-E-4-3UTGB Caricabatterie

Prezzo: EUR 18,00

51 recensioni

Sony Stilo Ricaricabile 2000Mah 4 Pz Bl

Prezzo: EUR 7,50

56 recensioni

Apple Caricabatterie a muro

Prezzo:

89 recensioni

Ma vediamo alcuni consigli per prolungare la durata delle batterie a bassa autoscarica di tipo NiMH sfatando alcuni falsi miti.

Domanda 1: È meglio conservare la batterie cariche o scariche?

Cariche. In tal modo possiamo utilizzarle non appena ne abbiamo bisogno. Inoltre, se le teniamo almeno parzialmente cariche, servono meno cicli di carica/scarica per raggiungere la massima efficienza.

Domanda 2: È vero che il miglior posto dove conservare le batterie è il frigorifero?

No. Al contrario di quanti molti pensano non conviene lasciarle nel frigorifero, anche perché è bene che non entrino mai in contatto con i cibi. Il miglior posto dove conservare una batteria, ricaricabile o meno, è in un luogo fresco e asciutto, come ad esempio un cassetto o un armadio, a una temperatura che si aggira intorno ai 22°C.

Domanda 3: Un caricabatterie rapido è meglio di un caricabatterie normale?

No. L’uso di un caricabatterie rapido non è consigliabile e può danneggiare la batteria. È meglio che il tempo di ricarica sia almeno di 2 ore.

Domanda 4: È vero che prima di ricaricare una batteria NiMH è meglio attendere che sia completamente scarica?

No. Possono essere caricate in qualsiasi momento del loro ciclo di scarica e non devono essere completamente scariche. Questo perché le batterie Eneloop non subiscono l'”effetto memoria”, il fenomeno per cui alcuni tipi di batterie ricaricabili (in particolare NiCd), se ripetutamente caricate prima che la loro carica sia completamente esaurita, “ricordano” la capacità energetica precedente alla ricarica. Ad esempio, se si utilizza al 60% una batteria completamente carica che subisce l’effetto memoria e successivamente la si sottopone a ricarica, il 40% dell’energia somministrata non viene riconosciuta e risulta quindi inutilizzabile.

Domanda 5: È vero che la temperatura ha effetti sulle performance delle batterie?

Sì. Se fa troppo caldo o troppo freddo le batterie si scaricano molto più rapidamente. Comunque le Eneloop sono note per comportarsi molto meglio di altre batterie a temperature rigide. Vanno molto bene quindi per i nostri GPS durante l’inverno.

Domanda 6: Posso caricare una sola batteria alla volta?

Tipicamente no. A meno infatti che il caricabatteria non sia a singola cella (come ad esempio questo di Technoline o il completissimo Tensai Genius) è necessario caricare le batterie a coppie. Questo è anche il caso del caricabatterie oggetto di questa recensione.

Voto