Uno dei principali vantaggi di un GPS outdoor è quello di poterlo usare per seguire le tracce percorse da altri, per poi ripercorrerle passo passo senza paura di perderci e con la possibilità di verificare in ogni momento la nostra posizione e la distanza dal punto di arrivo o dai punti di interesse. Noi stessi abbiamo reso disponibili oltre 180 tracce GPX di escursioni descritte tra le nostre pagine (maggiori informazioni), quindi perché non approfittarne?

Per caricare una traccia GPX nel nostro Garmin eTrex 30 dobbiamo seguire questi passaggi:

  1. Colleghiamo il Garmin eTrex 30 al computer con il cavo USB (il dispositivo si accende automaticamente).
  2. Scegliamo “Sì” se compare il messaggio “Cavo USB rilevato. Passare all’archiviazione di massa?”.
  3. Dopo alcuni secondi il dispositivo viene rilevato dal computer come una normale chiavetta USB.
  4. Portiamoci dentro la cartella GarminGPX.
  5. Inseriamo al suo interno il file GPX che vogliamo caricare.
  6. Disconnettiamo il dispositivo in modo corretto.
  7. Stacchiamo il cavo (il dispositivo si spegne automaticamente).
  8. Riaccendiamo il dispositivo.
  9. Portiamoci dentro al menù “Track Manager”:Track Manager
  10. Selezioniamo il nome della traccia appena importata (il nome predefinito, nel caso non ne sia stato specificato un altro, è “ACTIVE LOG”):Traccia Selezionata
  11. Scegliamo “Mostra mappa”:Mostra Mappa
  12. Scegliamo “Vai”:Mappa Vai

Da questo momento la traccia (e i suoi punti interesse) vengono resi disponibili sul dispositivo e viene automaticamente attivata una “rotta” che ci permette di seguire il percorso importato.