Nella nostra guida all’acquisto dei GPS outdoor avevamo previsto un rinnovo della serie Oregon di Garmin nella primavera/estate 2016. Ed ecco che oggi, puntualissimo, è arrivato l’annuncio ufficiale dei nuovi modelli, chiamati, sulla falsariga dei precedenti (recensione), Oregon 700, 750 e 750t.

garmin-oregon700

Il design dei dispositivi si mantiene molto simile, così come non cambiano le caratteristiche essenziali. Sono sempre presenti il touchscreen da 3″, l’altimetro barometrico, la bussola elettronica a tre assi, il pieno supporto per la cartografia e lo slot per schede microSD. Confermata anche l’autonomia intorno alle 16 ore con due batterie AA (come sempre sarà da valutare sul campo).

Come ampiamente atteso, però, i nuovi modelli includono finalmente il Bluetooth Low Energy che apre le porte alle Smart Notification (per vedere ogni email, SMS, telefonata e altro avviso ricevuto sul proprio smartphone iOS, Android o Windows Phone –qua la lista dei dispositivi compatibili-) e al LiveTrack (per permettere ad amici e familiari di seguire in tempo reale il percorso che stiamo compiendo).

Più a sorpresa invece la presenza di un modulo WiFi integrato per semplificare l’aggiornamento del firmware e il collegamento con la piattaforma Garmin Connect e con Geocaching.com.

I nuovi Oregon sono inoltre compatibili con Connect IQ, una sorta di “app store” che permette a sviluppatori di terze parti di creare piccole e semplici app per integrare le loro funzionalità.

È presente inoltre una funzionalità chiamata Active Weather che offre aggiornamenti delle previsioni meteo in tempo reale, per quanto limitata al momento ad una “copertura parziale in Italia settentrionale” (fonte). Sarà da valutare la sua utilità considerando che le previsioni si possono consultare velocemente dallo smartphone.

Ecco infine i prezzi di listino:

  • Oregon 700: 449,99 €
  • Oregon 750: 549,99 € (identico al precedente, ma con fotocamera da 8 megapixel)
  • Oregon 750t: 599,99 € (identico al precedente, ma con mappe TopoActive)

Sicuramente il più interessante resta l’Oregon 700 a cui abbinare le OpenMtbMap (guida).

I nuovi Oregon saranno disponibili entro settembre 2016 (curioso che Garmin non li abbia rilasciati prima, visto che questi sono i mesi in cui si verifica il boom di acquisti, ma a quanto pare si tratta di una strategia consolidata visto che anche lo scorso anno avevano annunciato gli eTrex Touch in questo stesso periodo).