Garmin presenta i nuovi Oregon 700, 750 e 750t

Nella nostra guida all’acquisto dei GPS outdoor avevamo previsto un rinnovo della serie Oregon di Garmin nella primavera/estate 2016. Ed ecco che oggi, puntualissimo, è arrivato l’annuncio ufficiale dei nuovi modelli, chiamati, sulla falsariga dei precedenti (recensione), Oregon 700, 750 e 750t.

garmin-oregon700

Il design dei dispositivi si mantiene molto simile, così come non cambiano le caratteristiche essenziali. Sono sempre presenti il touchscreen da 3″, l’altimetro barometrico, la bussola elettronica a tre assi, il pieno supporto per la cartografia e lo slot per schede microSD. Confermata anche l’autonomia intorno alle 16 ore con due batterie AA (come sempre sarà da valutare sul campo).

Come ampiamente atteso, però, i nuovi modelli includono finalmente il Bluetooth Low Energy che apre le porte alle Smart Notification (per vedere ogni email, SMS, telefonata e altro avviso ricevuto sul proprio smartphone iOS, Android o Windows Phone –qua la lista dei dispositivi compatibili-) e al LiveTrack (per permettere ad amici e familiari di seguire in tempo reale il percorso che stiamo compiendo).

Più a sorpresa invece la presenza di un modulo WiFi integrato per semplificare l’aggiornamento del firmware e il collegamento con la piattaforma Garmin Connect e con Geocaching.com.

I nuovi Oregon sono inoltre compatibili con Connect IQ, una sorta di “app store” che permette a sviluppatori di terze parti di creare piccole e semplici app per integrare le loro funzionalità.

È presente inoltre una funzionalità chiamata Active Weather che offre aggiornamenti delle previsioni meteo in tempo reale, per quanto limitata al momento ad una “copertura parziale in Italia settentrionale” (fonte). Sarà da valutare la sua utilità considerando che le previsioni si possono consultare velocemente dallo smartphone.

Ecco infine i prezzi di listino:

  • Oregon 700: 449,99 €
  • Oregon 750: 549,99 € (identico al precedente, ma con fotocamera da 8 megapixel)
  • Oregon 750t: 599,99 € (identico al precedente, ma con mappe TopoActive)

Sicuramente il più interessante resta l’Oregon 700 a cui abbinare le OpenMtbMap (guida).

I nuovi Oregon saranno disponibili entro settembre 2016 (curioso che Garmin non li abbia rilasciati prima, visto che questi sono i mesi in cui si verifica il boom di acquisti, ma a quanto pare si tratta di una strategia consolidata visto che anche lo scorso anno avevano annunciato gli eTrex Touch in questo stesso periodo).

Valerio Dutto

Ha fondato Cuneotrekking insieme a Elio nel 2007. Ingegnere informatico, appassionato di montagna, di sport all'aria aperta e di tecnologia, si occupa della parte tecnica di Cuneotrekking, delle recensioni e delle guide.

Prossimo È iniziato il Prime Day, la più grande giornata di offerte su Amazon.it

Precedente Come correggere una traccia GPX con Garmin BaseCamp

Commenti (14)


  1. Che prezzi!! Piuttosto alti mi sembra.

    • Valerio Dutto


      Sì, anche se bisogna considerare che questi sono prezzi di listino mentre quelli su strada in genere sono più convenienti. A parer mio possiamo aspettarci già poco dopo il lancio almeno 20/30 euro in meno.

  2. danilogardinoDanilo


    Non è detto che le prestazioni della fotocamera siano all’altezza di un 8 Mp.
    Se lo fossero però sarebbe uno strumento in meno da trasportare nei nostri trek e non sottovaluterei la scelta del modello 750.

    • Valerio Dutto


      Ovviamente il verdetto finale potremo solo darlo dopo aver provato il dispositivo, ma è ragionevole supporre che anche solo uno smartphone di medio livello faccia fotografie infinitamente migliori dell’Oregon 750. E ormai tutti quanti ci portiamo lo smartphone sempre con noi 😉

  3. danilogardinoDanilo


    Non tutti gli smartphone però fanno fotografie georeferenziate.
    É vero anche che con Garmin BaseCamp si possono aggiungere le fotografie non georeferenziate (che vengono posizionate sul percorso in base all’ora) ma occorre avere “SEMPRE” la stessa ora impostata correttamente su entrambi gli strumenti.

    • Valerio Dutto


      In realtà tra ricevitore GPS e smartphone la sincronizzazione dell’ora non è praticamente mai un problema, perché entrambi la ottengono in automatico. Il problema potrebbe invece effettivamente esserci con fotocamere separate meno “smart” (che continuano a rimanere gli strumenti privilegiati per chi vuole fare belle foto).


      • É vero, infatti io fotografo con una compatta (per il poco peso) di qualità e poi inserisco le foto sul percorso con il Basecamp.
        Per questo mi sarebbe comodo (in alcuni casi avere foto doppie) una con il GPS e l’altra con la mia compatta.
        Non sempre, solo quando in un secondo momento con “PeakFinder” titolo il profilo dei monti nei panorami.
        Dove è indispensabile avere il punto dello scatto in modo preciso.


  4. Grazie per le vostre recensioni.


  5. si può caricare tramite usb???


  6. Buongiorno, gradire sapere da voi esperti se esiste una custodia rigida/morbida dedicata/compatibile con la serie oregon.
    La gramin morbida è enorme (18cm, ci sta il map62) e quella rigida è labroriosa ed ingombrante in tasca.
    Diciamo anche qualcosa di compatibile su amazon…
    Grazie.

    • Valerio Dutto


      Ciao Francesco, personalmente non metto mai custodie ai portatili Garmin, perché sono già piuttosto robusti e come giustamente hai osservato anche tu li rendono più ingombranti e laboriosi da consultare. Eventualmente puoi però provare a cercare tra quelle Case Logic (vedi su Amazon) o Lowepro (vedi su Amazon), tanto per citare due nomi: nei loro enormi cataloghi con un po’ di pazienza penso potrai trovare qualcosa di compatibile. Ma in ogni caso prima di fare l’acquisto prova l’Oregon anche senza: probabilmente vedrai che potrai farne a meno 😉


  7. Ciao Valerio,
    stavo pensando di sostituire il mio indomito E-TREX30 con un prodotto touch screen e questa serie 700 mi sembrerebbe fare al caso mio. Penso che la versione senza fotocamera possa andare bene in quanto le foto da Smartphone ormai sono tutte geo-referenziate, credo. Sicuramente senza mappe precaricate (le OPENMTB vanno benissimo).
    Pensate di fare presto una prova sul campo con le solite vs belle tabelle riassuntive ?!
    Una domanda ‘spassionata’: vedi un’effettiva crescita da E-TREX30 (che, mi ripeto, va benissimo) a OREGON 700 ?
    Grazie anticipatamente,
    Mauro

  8. Roberto Ferrino


    ciao ,acquistato da poco l’oregon 700, devo ancora imparare un po’ a usarlo ,ma per adesso non sono tanto soddisfatto,abituato a uno schermo da 5.5 di uno smartphone lo trovo veramente piccolo e non definito ,aggancio dei satelliti molto piu lento di un telefono ,e poi quando faccio la traccia su un sentiero o strada sterrata ,la trovo spostata di circa 5 metri e anche di più rispetto alla cartina …..per caso devo settare qualche impostazione? saluti e grazie in anticipo

Il tuo commento