Siamo lieti di comunicarvi che a partire da novembre, su incarico ricevuto dal comune di Cuneo e nell’ambito del bel progetto ReVAL, terrò un corso sull’uso dei GPS. Il focus è sulla bici, ma tutto quanto raccontato vale anche per chi pratica altri sport all’aria aperta, dall’escursionismo alla corsa. Il corso è aperto a tutti ed è completamente gratuito.

Parleremo in modo molto pratico, fornendo trucchi e consigli per comprendere a cosa serve un ricevitore GPS, per scegliere in modo consapevole quello più adeguato (che sia un dispositivo dedicato o un’app per smartphone), per capirne le potenzialità e i limiti. Insomma, argomenti di base: chi già li conosce probabilmente si annoierà.

Il corso si articola in due lezioni, una teorica il venerdì sera (dalle 21 alle 23) e una pratica il sabato pomeriggio (dalle 14 alle 17), ripetute più volte da novembre a febbraio, precisamente in queste date:

  • 11 – 12 novembre 2016 (posti esauriti)
  • 18 – 19 novembre (posti esauriti)
  • 25 – 26 novembre (posti esauriti)
  • 2 – 3 dicembre (posti esauriti)
  • 16 – 17 dicembre (posti esauriti)
  • 13 – 14 gennaio 2017 (posti esauriti)
  • 20 – 21 gennaio (posti esauriti)
  • 27 – 28 gennaio (posti esauriti)
  • 3 – 4 febbraio (posti esauriti)
  • 10 – 11 febbraio (posti esauriti)

Tutte le lezioni si svolgeranno nella splendida cornice della Casa del Fiume (in via Porta Mondovì 11/A, appena oltre le piscine) e nel parco fluviale.

I posti sono limitati per cui l’iscrizione è obbligatoria. Se sei interessato prenota subito il tuo posto:

Aggiornamento: tutti i posti a disposizione sono stati esauriti. È possibile comunque iscriversi alla lista d’attesa inviando un’email all’indirizzo ufficio.biciclette@comune.cuneo.it specificando nome e cognome, email, numero di telefono e eventuale ricevitore GPS utilizzato. Grazie per la collaborazione!

Due parole in più su ReVAL: è un progetto transfrontaliero che ha lo scopo di sviluppare il cicloturismo sul territorio.

logo-reval

Il comune di Cuneo, in quanto partner, ha individuato una rete di 16 splendidi percorsi ciclabili su strade a bassissimo traffico e sicure adatte a tutti, dalle famiglie con bambini all’amatore. La particolarità è che si punta molto all’utilizzo del GPS per “dematerializzare” la classica segnaletica.