Alpidoc, la rivista delle Alpi del Sole, intervista Cuneotrekking

Tutto è iniziato ad aprile dello scorso anno, quando Enrica Raviola, coordinatrice della rivista Alpidoc, ha chiesto a Elio e a me se eravamo disponibili per un’intervista. Abbiamo accettato con piacere e anche un po’ di timore: cosa avremmo mai avuto da raccontare?

Nel corso dei mesi Enrica è venuta a trovarci molte volte, raccogliendo ore e ore di chiacchierate e “tirandoci fuori” un sacco di cose. Ha letteralmente setacciato Cuneotrekking facendo domande sempre precise e puntuali.

Tra un incontro e l’altro siamo arrivati alla fine del 2018, un anno particolarmente importante per Alpidoc visto che segna il notevole traguardo dei 100 numeri. E proprio sul numero “quota cento” esce l’intervista che Enrica ci ha dedicato: 10 intense pagine in cui parliamo di presente, passato e futuro di Cuneotrekking. Raccontiamo di noi, della nostra filosofia e rispondiamo a tantissime curiosità: chi siamo? Come è nato Cuneotrekking? Come troviamo nuove escursioni da fare? Quante visite abbiamo? Chi fa cosa? Quali siti “concorrenti” seguiamo? Le aziende ci mandano i prodotti che recensiamo? Si riesce a guadagnare? Che idee abbiamo per il futuro?

Un lungo articolo da gustarsi con calma per scoprire tutto, ma proprio tutto, su chi sta dietro a queste pagine.

Un estratto dell’intervista è disponibile in questo documento. Alpidoc arriva a tutti gli iscritti CAI delle sezioni della provincia di Cuneo, più quelle di Cavour e di Savona. In alternativa può essere acquistato nelle edicole o lo si può richiedere sul sito ufficiale per riceverlo direttamente a casa.


Valerio Dutto

Ha fondato Cuneotrekking insieme a Elio nel 2007. Ingegnere informatico, appassionato di montagna, di sport all'aria aperta e di tecnologia, si occupa delle recensioni e delle guide. Nel 2011 ha co-fondato Delite Studio, la società informatica che si occupa del "dietro le quinte" di Cuneotrekking.

Commenti (10)

  1. Mattia Bertero


    Ciao Ragazzi.
    Mi è arrivata giusto questa mattina la rivista.
    Bellissima intervista, complimenti.
    Un saluto e alla prossima.

  2. daniela fornara


    ho fatto qualche escursione nelle valli cuneesi…….e ne sono rimasta entusiasta e affascinata……Peccato non abitare più vicino!!!!!!


  3. Sui monti del cuneese, ho fatto bellissimi trekking dove la natura è incontaminata, è ricca di sorgenti, laghi e di animali selvatici. Ci sono buoni rifugi. L’ età mi priva di tornarci , ma ho ricordi bellissimi.


  4. Ricevuto oggi la rivista, di corsa a leggere l’intervista, un grazie per tutti gli articoli che pubblicate sempre molto interessanti. ciao e speriamo di vederci su qualche sentiero,


    • Ciao Lionello. Grazie che ci segui. Può essere che un giorno o l’altro ci troveremo su qualche punta. Ciao e buone escursioni!


  5. Bellissima intervista !!
    Grazie di cuore per il racconto preciso è chiarissimo delle vostre escursioni che ci accompagnano in posti bellissimi.
    Buon lavoro e buone camminate !!!

  6. Piero Bertoglio


    Ciao, sono molto contento che Alpidoc abbia dedicato a Cuneo Trekking questo spazio, in un numero per di più così significativo. Partecipai alla nascita di Alpidoc (e vi collaborai a lungo) insieme al compianto presidente della mia sezione Cai (Savigliano, del cui direttivo ho fatto parte fino a 6 anni fa) Gianni Girone. Allora Alpidoc segnò un punto di partenza importante in una visione unitaria da parte del Cai di quanto riguardava e riguarda le “nostre” montagne: oggi è un gioiellino editoriale raro quanto pregiato e invidiato. Che questo strumento di comunicazione dia voce alla più vivace e curata realtà informativo/informatica, al passo con i tempi e la tecnologia, riguardante le nostre montagna, qual è appunto Cuneo Trekking, è ammirevole e dovuto.
    Grazie, dunque, a entrambi per l’intenso lavoro di informazione e divulgazione svolto a vantaggio degli appassionati di montagna.


    • Buongiorno Piero. E’ molto bello e importante per noi avere avuto il suo autorevole parere, perché ci dice che siamo sulla strada giusta. Tutto quello che facciamo, o quello che abbiamo nelle nostre intenzioni di fare, è mirato a fare scoprire le bellezze, e sono tante, che stanno a due passi da casa nostra. Alpidoc, grazie a Enrica Raviola, ci dà una mano per farci conoscere di più, stimolandoci a perseguire il nostro progetto che è quello di stanare le persone dalle case e dalle proprie abitudini. Con le nostre escursioni e fotografie cerchiamo di portare virtualmente sulle montagne anche chi non lo può fare, magari per problemi d’età, per scoprire e godere delle bellezze che ci attorniano. Grazie ancora Piero ed un saluto da tutto lo staff di cuneotrekking.

Il tuo commento