La bellissima Rocca la Meja vista salendo sul Sentiero Rosella

Strutture di appoggio nei dintorni

Commenti (6)


  1. sembra veramente strepitoso. Ho una domanda: questo anello del becco nero ( come da titolo) perchè poi leggo alla fine che si deve fare tutta la strada a ritroso?
    è fattibile con problemi di cartilagini alla ginocchia ( non ci sono discese ripide e lunghe?)
    quanto è la lunghezza effettiva per ritornare da dove si è partiti?
    lo consigli anche a me che non sono allenata anche se cammino parecchio in piano in città?
    In termini di tempo impiegato quanto valuti potrei impiegarci per tornare al punto di partenza?
    grazie per la risposta.I

    • Valerio Dutto


      Ciao Cristina, se eviti la deviazione del sentiero Rosella che porta sulla cima del Becco Nero il sentiero è adatto a tutti. La distanza complessiva (inclusi andata e ritorno) è di 10 km (la trovi indicata nei dati tecnici). Per farti un’idea del percorso guarda la mappa appena sotto ai dati tecnici: vedrai che la prima parte fino al colle Bandia è comune all’andata e al ritorno. Volendo, se non ti preoccupa guidare su una sterrata in certi punti un po’ stretta, potresti arrivare fino al colle Bandia direttamente in auto accorciando così il giro. Spero di esserti stato di aiuto.


  2. Buongiorno, desidererei sapere se questo anello si può fare anche in mtb o soltanto a piedi.
    Grazie


  3. Ciao!! Sembra un bellissimo percorso! Si può fare con il proprio cane? Grazie

  4. Simone Taddeo


    Ciao e grazie per questa splendida gita: fatta domenica 19 luglio 2020 con tanti bimbi, due nello zaino, altri a piedi e una dolce cagnolina di nome Juliette. I cani si possono portare al guinzaglio naturalmente. Tante persone in bici e in moto, d’altronde la strada sterrata è perfetta, non crea problemi a ginocchia o a chi non è tanto avvezzo alla montagna. Dopo questa premessa posso solo aggiungere di fare questa gita perché i paesaggi sono maestosi, se salite al Becco Nero tramite sentiero Rosella avrete una visuale a 360 fantastica! Nota bene : il sentiero Rosella non è adatto ai bambini, alcune parti sono per escursionisti esperti, fare attenzione. Ma anche se non salite al Becco, nessun problema la gita merita di essere fatta. Siamo saliti in auto da demonte e scesi dal fauniera quindi verso Castelmagno, pradleves, caraglio…. Così abbiamo visto il monumento in onore di pantani : che emozione! Nonostante la nebbia scesa dopo le 16,00. Ultima raccomandazione che vale per qualunque sentiero in montagna : portatevi una cartina o un percorso scaricato sul cell in GPS o stampatevi l’accurata descrizione sopra perché basta poco per perdersi e prendere una strada sbagliata nella nebbia. Concludo con ancora un mega GRAZIE a Valerio ed Elio e tutto lo staff di cuneotrekking! Scaricate l’applicazione che va benissimo.

Il tuo commento