Curnìs Auta: anello ai Monti Viribianc e Viridio

Strutture di appoggio nei dintorni

Commenti (8)


  1. Mi sembra una bellissima gita; quando l’avete fatta? Domenica scorsa?


  2. Sarebbe possibile, nel tracciato GPS che sviluppate mettere delle descrizioni? Perchè vedere dei segnalini, bandierine, ecc., ma non sapere a che cosa si riferiscono….
    Io quando metto dei waypoint li denomino con qualche nome riconoscibile nel tempo (es. parcheggio auto, cima….., gias….). Credo sia di molto aiuto.


    • Ciao Albino. Prova a cliccare sul singolo segnalino o sulla bandierina e vedrai che troverai la descrizione di quel punto. La stessa cosa vale per tutti i nostri tracciati GPS. Ciao.


  3. Ciao a tutti e complimenti come sempre per le “vie escursionistiche” che aprite per noi, prima o poi ci starebbe anche un libro “best of”.
    Vedo che l’avete indicata come EE vale solo in caso di nebbia?


    • Ciao Enrico. Il percorso in cresta è ottimamente segnalato dalle tacche rosse. Non è del tutto segnalato il percorso di discesa che bisogna un po’ indovinare. Certamente senza nebbia, con un po’ d’orientamento, tutto diventa più facile.
      Grazie per i complimenti!!!


  4. Ciao ragazzi,
    ho svolto oggi l’intero percorso ricalcando con il mio gps la traccia da voi inserita nel sito.A valle la giornata minacciava cieli nuvolosi ma per fortuna noi abbiamo avuto bel tempo con bellissime vedute nelle valli sottostanti. Ho capito la vostra qualifica EE! E’ quello che nel commento chiamate “divertente percorso”. Io non l’ho trovato molto divertente ma piuttosto complesso, almeno per me che non faccio roccia, costringendomi ad arrampicate a “4 mani”. Comunque gli sforzi sono stati ampiamente ricompensati da tratti pieni di stelle alpine, in quantità “industriale”. La sorpresa poi, affacciandoci in discesa dal monte Viribianc vedere, sotto di noi una famiglia di 4 daini. 2 adulti e 2 piccoli. Bellissimo! Ci hanno guardato e poi, senza neppure scappare, se ne sono andati più a valle, scomparendo dietro uno spuntone roccioso. Non siamo arrivati fino al monte Viridio ma abbiamo deciso di tagliare verso valle, incrociando poi il vostro tracciato. Quell’enorme vasca in cemento (già distrutta) che funzione poteva avere? Mi è sembrato uno spreco di cemento armato su un manufatto già fuori uso e in un amiente che avrebbe fatto a meno del cemento! Le vista di 2 aquile volteggianti sul colle Viribianc ha compensato la mancanza assoluta di altri escursionisti. Solo io e mia moglie!.
    Una piccola richiesta tecnica. Io utilizzo un Garmin Vista HCX e contrariamente alle altre volte ho inviato la traccia al GPS ma non riuscivo a vederla se non per l’occupazione in % della memoria. Ho provato a scaricarlo dal GPS sulla mappa e l’ha scaricato integralmente (sempre il vostro tracciato). Comunque ho deciso di effettuare ugualmente l’escursione. Quando ho impostato il mio primo waypoint (parcheggio auto) ho deciso di ingrandire la visualizzazione della mappa e…sorpresa, c’era il vostro tracciato. E’ stato caricato in maniera diversa? Diversamente non so giustificare ciò.
    Grazie.


    • Sì, Albino. Non è un posto tanto frequentato ma appagante per la visuale e la grande quantità di stelle alpine. Poi se si ha la fortuna di vedere animali in libertà, come avete veduto voi, è il massimo… Per il GPS ti farò rispondere da Valerio. Ciao

Il tuo commento