Escursione al Passo Sottano di Scolettas – 2223 m – e lago di Scolettas – 2330 m – Valle Stura

Il Passo Sottano di Scolettas (2223 m) collega, con un sentiero GTA, il rifugio Zanotti (Vallone del Piz) con il rifugio Talarico (Vallone di Pontebernardo). Le chiavi dei due rifugi si possono trovare all'interno del "Polifunzionale comunale" di Pietraporzio - presso la Soc. Pietraporzio Idee e Prodotti. Per informazioni Tel. 0171-96519.

L'escursione è semplice fino al Passo Sottano di Scolettas (2223), poi, a causa della mancanza di un vero e proprio sentiero, diventa più impegnativa e adatta a escursionisti esperti.

Dati tecnici

  • Ascesa: 680 metri circa
  • Distanza: 6,2 km circa
  • Altitudine partenza: 1.712 metri
  • Altitudine massima: 2.330 metri
  • Difficoltà: E (Escursionisti)
  • Sul percorso: Lago, Passo
  • Ad anello: No
  • Partenza: Indicazioni stradali

Il caldo e l’afa di questi giorni ci inducono a cercare un po’ di fresco in montagna. Per non strafare cerco con Marina una meta facile che sia allo stesso tempo piacevole.

Sabato 18 luglio 2009. Ci troviamo nel parcheggio antistante i Prati del vallone verso le 8:15. Non avevamo immaginato che la perturbazione della sera prima poteva aver portato neve fresca sulle alture. Fatto sta che ci troviamo piombati in pieno inverno. Con temperature intorno agli zero gradi siamo costretti ad indossare tutto quello che abbiamo: giacche, guanti e copri orecchie.

L’itinerario di salita inizia appena oltre gli edifici adibiti a colonie. Si tagliano i primi prati in diagonale a sinistra oltrepassando il rio, cercando la direzione del sentiero GTA che inizia al limitare del bosco, poco prima della gola ancora un po’ innevata.

Risaliamo il tratto di ripido sentiero, tutto in ombra, che con numerose giravolte sale tra gli alberi e, con un dislivello di 230 metri ci porta su un ripiano erboso dove ci sono i resti della grangia Scolettas (1979 m). Verso destra domina la mole del Becco Alto del Piz (2912 m). Nel ripiano troviamo ancora un residuo di nevaio che oltrepassiamo risalendo poi, con tornanti, una ripida rampa che finisce tra i larici.

Vista sul Becco alto del Piz

Oltre, il percorso diventa meno ripido e sale tra grandi prati pieni di fiori raggiungendo poi una ex caserma adibita a rifugio (in costruzione) posta sul Passo sottano di Scolettas.

Ultimi metri prima del Passo sottano di Scolettas

Arrivo al Passo

Da questo punto, la visuale sul vallone del Piz è molto bella. Vediamo abbastanza vicino il rifugio Zanotti (2200 m), e più distante il passo di Rostagno e le varie cime del Becco Alto dell’Ischiator (2996 m), Schiantalà (2931 m) e Zanotti (2735 m). Scendiamo un po’ nel versante opposto per andare ad ammirare un ardito tratto di strada scavato in galleria.

La strada con l’ardita galleria

Risaliti di nuovo al passo, non appagati da questa facile camminata, scegliamo di andare a scovare il lago Scolettas che si trova un centinaio di metri più in alto nel vallone laterale a sinistra. Dai cartelli segnaletici posti sul Passo (sul versante del vallone di Pontebernardo), prendiamo a sinistra un accennato sentiero in leggera discesa, iniziando subito dopo la risalita in un tratto completamente privo di sentiero.

Lasciandoci guidare dall’istinto, percorriamo questo tragitto salendo diagonalmente tra pietre e larici cercando, comunque, di portarci verso il centro di questo vallone laterale. Nella salita troveremo qualche ometto di riferimento e poi il tubo che, …guarda caso,va proprio a pescare acqua dal laghetto cui siamo diretti portandola, presumibilmente, al Passo di Scolettas. Il lago, piccolino ma molto suggestivo, rimane situato in una conca verde con la mole sempre presente del Becco Alto del Piz che domina il tutto dall’alto. Inutile dire che oggi saremo solo noi a goderci questa meraviglia.

Salita fuori sentiero verso il lago di Scolettas

Il lago di Scolettas (1)

Il lago di Scolettas (2)

Il lago di Scolettas (3)

Ci passiamo in pace qualche ora di tranquillità per poi ridiscendere nuovamente verso il passo e quindi nel Vallone di Pontebernardo.

Nota: Con un po’ di tempo e voglia avremmo potuto raggiungere anche il Passo Soprano di Scolettas (2500 m) superando, sempre fuori sentiero, la pietraia a monte del lago e puntando a sinistra della vetta del Becco Alto del Piz. Raggiunto il passo si sarebbe potuto completare il giro ad anello scendendo il ripido vallonetto di destra che conduce nel vallone superiore del Piz e poi più giù fino a raggiungere la rotabile che, verso sinistra, riporta con dislivello contenuto al Passo Sottano di Scolettas.

Elio Dutto

Profondo conoscitore delle montagne cuneesi, scrive su Cuneotrekking.com dal primo giorno. Instancabile camminatore ama la montagna in tutte le stagioni.

Prossimo Escursione alla Testa del Ferro (Cime des Blanches) - 2769 m - e Testa di Garbe - 2760 m - Valle Stura

Precedente Escursione alla Punta Nord di Schiantalà - 2931 m - Valle Stura

Cartografia essenziale

Carta n. 112, 1:25.000

Carta n. 112, 1:25.000

Istituto Geografico Centrale

Valle Stura, Vinadio, Argentera

Vedi su Amazon

Declinazione di responsabilità

Si declina ogni responsabilità per eventuali incidenti, inconvenienti o conseguenze dannose che possano derivare dalle informazioni divulgate (descrizioni, tracce, foto, etc.). Gli itinerari vengono percorsi sotto la completa responsabilità dell’utente.

Puoi essere il primo a scrivere un commento.

Il tuo commento