Ultimo tratto verso la croce di Envie

Commenti (6)


  1. Bella escursione! Bravi per darci sempre nuove idee!


  2. Complimenti bella gita, bellissimo sito!!!

  3. Piero Bertoglio


    Ciao,
    come ormai abitudine mia e dei miei compagni di gita infrasettimanale, abbiamo seguito uno dei vostri itinerari con grande soddisfazione. Va a vostro merito il fatto di proporre percorsi che, almeno per quanto ci riguarda, spesso non intraprenderemmo da soli: e questo significa scoprire e apprezzare.
    L’itinerario delle croci del Monbracco, che noi abbiamo fatto al contrario rispetto alle vostre indicazioni (mi sono sbagliato, ma avevo scaricato per fortuna la traccia sul Garmin ed è andata benissimo lo stesso) è molto panoramico e ricco di passaggi appaganti su sentieri oggi ben segnati, al contrario di qualche anno fa. Mi permetto solo un consiglio: vista la presenza di catene e passaggi in cui occorre prestare attenzione, lo vedrei meglio classificato come EE. Ma è solo una mia opinione.
    Grazie di tutto!


    • Ciao Piero.Quel giro del monte Bracco era piaciuto tanto anche a noi. Non ho ben capito, siete partiti dallo stesso punto ma l’avete preso al contrario? Essendo così ben segnalato mi è sembrato che classificarlo con E fosse più che sufficiente. In effetti potrebbe anche essere classificato come EE anche a seconda del periodo in cui uno lo effettua. Noi l’abbiamo fatto con un tempo ottimale senza riscontrare problemi ma se si trova nebbia o bagnato le cose possono variare di molto. Allora ascolto anche la tua opinione.
      Ti ringrazio che apprezzi le escursioni che pubblichiamo. Ciao, e se hai consigli siamo sempre pronti a valutarli. Buone escursioni!!!

Il tuo commento